Home Page Storia Premio Albo d'Oro Bacheca Immagini Prime Pagine Testimonianze Memorie Recensioni Copertine  Bandi  Rassegna Stampa  Comuni 
 
 
 
 

Proclamata la VINCITRICE
della 36ª Edizione del Premio :

ROBERTA LEPRI
con il suo «DNA Chef»

Sabato 15 giugno 2024, presso Villa San Michele nel comune di Greve in Chianti, si è tenuta la Cerimonia Finale del Premio Letterario Chianti durante la quale, dopo lo scrutinio "in diretta" dei voti dei lettori, è stata proclamata vincitrice ROBERTA LEPRI con il suo romanzo "DNA Chef".





San Casciano in Val di Pesa
 
 Giacomo Sartori  
Fisica delle separazioni
in otto movimenti
 
IMMAGINI








Impruneta
 
 Roberta Lepri
Dna Chef
 
IMMAGINI








San Donato in Poggio
 
Leonardo Gori
La libraia di Stalino
 
IMMAGINI








Dadaumpa
" La donna degli alberi "
 
di Lorenzo Marone
IMMAGINI

 

PREMIO LETTERARIO CHIANTI · 2024 36ª EDIZIONE
VINCITORE
ROBERTA LEPRI    «DNA CHEF»    VOLAND   2023
FINALISTI
Leonardo Gori  «La libraia di Stalino»     Tea   2023  
Roberta Lepri  «DNA Chef»     Voland   2023  
Giacomo Sartori  «Fisica delle separazioni in otto movimenti»     Exorma   2022  
 
PREMIO LETTERARIO CHIANTI · 2024 36ª EDIZIONE

 

GIORGIO LUTI PROTAGONISTI
 
Lungo tutta la seconda metà del Novecento, con l'impegno di fecondo e insigne critico letterario e di docente di letteratura italiana all'Università di Firenze, Giorgio Luti ha indagato, con rigore scientifico e passione civile, la vicenda culturale italiana Otto-Novecentesca, consentendo di scoprire e valutare la significanza di movimenti letterari, autori altrimenti sottovalutati o anche ignorati dalla critica tradizionale.
Giorgio Luti ha incarnato la figura dell'intellettuale «militante», dell'uomo di cultura impegnato nelle battaglie civili del suo tempo, nella assoluta autonomia e libertà da ogni vincolo e rigidità ideologica. la sua fedeltà è stata sempre e soltanto ai valori umani della civiltà delle lettere.

Per l'articolo completo clicca qui.

 
 
ALLEGORIA DEL CHIANTI STORIE
 
Bassorilievo Bronzeo realizzato dal Maestro Orafo Mauro Bandinelli che ogni anno viene donato ai Finalisti del Premio Letterario Chianti e a personalità che a vari livelli hanno contribuito al consolidamento della Manifestazione.
L'opera raffigura il quadro di Giorgio Vasari "Allegoria del Chianti" (1563-1565) collocato sul soffitto del Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio.

Per l'articolo completo clicca qui.


 



UTENTI PRESENTI STATISTICHE
Sei il visitatore nº 199890
Sono state visitate 269918  pagine
Stati con più visite :